Fondazione Muvita Provincia di Genova  
 
 Seguici su    
 

 
 
     

 
     
 
   
   
Aderiamo a:


 

   

   
 
I progetti di bonifica

La spiaggia

Sviluppo Italia Aree Produttive S.p.A. (SIAP) è stata incaricata dalla Commissario Delegato per l’Emergenza Stoppani  della progettazione degli interventi di bonifica degli arenili.

L’intervento che si prefigura come bonifica con misure di sicurezza consiste in:
-asportazione del “crostone”
-ricopertura degli strati scavati, con materiale di opportune caratteristiche granulometriche e tessiturali
-stabilizzazione dell’arenile come misura di sicurezza ambientale anche mediante opere di difesa costiera.

Le opere di difesa costiera costituiscono parte integrante del progetto di bonifica, in quanto finalizzate a minimizzare l’erosione dell’arenile bonificato, garantendo quindi la copertura delle sabbie profonde potenzialmente contaminate e del crostone sommerso prossimo alla battigia.

I suoli e la falda

Sviluppo Italia Aree Produttive S.p.A. (SIAP) è stata incaricata dal Commissario Delegato per l’Emergenza Stoppani  della progettazione degli interventi di bonifica dei suoli e della falda dell’area impianti.
Attualmente sono in corso di esecuzione le attività propedeutiche finalizzate alla progettazione.
Tali attività consistono in:
esecuzione di un rilievo topografico di dettaglio
caratterizzazione integrativa dei rifiuti/terreno
modellazione idrodinamica
test di inertizzazione e test di soil washing
implementazione di un'Analisi di Rischio Sanitaria Ambientale

L’area dello stabilimento

Ad agosto 2007 è stato affidato l’incarico a SIAP per la progettazione degli interventi di decontaminazione e decomissioning.
Le “Linee guida per la progettazione operativa delle attività di decomissioning e decontaminazione dell’ex stabilimento Stoppani sono state approvate dalla Regione Liguria e dal Commissario Delegato.
E’ stato quindi realizzato un Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) quale strumento operativo per impostare la cooperazione ed il coordinamento, con la sequenza temporale delle fasi di lavoro, l'utilizzazione degli impianti comuni, mezzi logistici, e di protezione collettiva.

L’area di Pian Masino

Circa l’area di Pian Masino la Struttura Commissariale ha disposto l’analisi degli 8 carotaggi eseguiti nel 2006 (mai analizzati in precedenza).
I risultati hanno permesso di preparare la Relazione per la Caratterizzazione di Pian Masino che individua le aree da indagare: Pian Masino alta - in parte utilizzata come area di stoccaggio rifiuti fino al 1999 – e Pian Masino bassa, l’area dove sono presenti le ex vasche per rifiuti tossico nocivi.
E’ stato quindi predisposto uno specifico Piano di indagini.


<< indietro
Fondazione Muvita - Iscritta nel Registro Regionale delle Persone Giuridiche di Diritto Privato con il numero di ordine 593 | Via G. Marconi 165, 16011 Arenzano
Tel.: 010.910001 | Fax: 010.9100119 | P.I.: 03691400109
Tutti i Loghi e Marchi rappresentati in questo Sito sono proprietà dei rispettivi proprietari.Tutto il resto è copyright Muvita.it© 2007. Sito ottimizzato per risoluzione 1024x768
Browser Mozilla FireFox - IE Explorer 7.0+ - Supporto multimediale: Macromedia Flash Player - Abilitazione cookies e popup - Powered by Generazione2000 Mappa del Sito Sitemap xml